Leggo sul guardian un interessante articolo, con foto d’epoca.

Nel 1962 ossia 46 anni fa Fidel Castro e Che Guevara si sfidano sul tracciato dell’Havana Golf Club sul percorso a 18 buche di Varadero.
I 2 rivoluzionari presero sul serio la sfida alla fine vinse il Che, forte della sua esperienza di caddy nella sua gioventu’ argentina; il fatto che Fidel era un pessimo perdente non aiuto la causa del golf a Cuba.
Vi ricordo che a Cuba il golf era associato ai ricchi americani che gia’ dal 1920 soggiornavano sull’isola, tanto che nel 1959 quando arrivò “El triunfo” a Cuba c’erano 3 tracciati distinti: il Colinas de Villareal dove e’ stata scattata la foto sopra, l ‘ Havana Biltmore Golf Club” e l’ Havana Golf Club.
Il primo fu rasato dalle ruspe e ci costruirono delle baracche, il secondo ospita una scuola dell’arte e l’Havana Golf Club rimane assai rabberciato.
Ma adesso sembra che il pendolo della storia stia tornando indietro, Raul Castro sa che il turismo puo’ portare benessere a Cuba , si vuole invertire il calo di presenze (-4,3% nel 2006 ) che arrivano per lo piu’ dal Canada e dall’Inghilterra, presenze calanti per i prezzi alti e le poche strutture confortevoli. Ma da quest’anno c’e’ volontà di cambiare,il ministro del turimo Manuel Marrero sostiene che possono essere costruiti ben 10 tracciati.
Ci sono gia’ imprese dal Canada, dall’Inghilterra e dalla Francia che vorrebbero impiantare campi da golf con alberghi e piscine , il governo Cubano sarebbe anche disposto a stanziare anche 90mil di dollari per lo sviluppo del settore.
Ma a tutt’ora a Cuba non e’ possibile comprare o vendere delle proprietà private?

Annunci