«Se servirà prenderemo decisioni drastiche». Il Ministro dell’Interno Roberto Maroni ai microfoni del “Processo di Biscardi” annuncia «tolleranza zero» dopo i disordini avvenuti alla stazione di Napoli che hanno visto protagonisti i tifosi partenopei in partenza per Roma. «Quello che è accaduto è un fatto molto grave – osserva – che ha gettato un’ombra cupa sul mondo del calcio».

 

Cosa vuol dire”Se servirà” ? Certo che serve. Gia’ ci si è dimenticati della morte dell’ispettore Raciti?

Di ombre cupe sul mondo del calcio ce ne sono state tante, oramai non si vede piu’ il sole, ma in nome del Dio pallone si va sempre avanti con la solita solfa. I politici poi viaggiano con le auto blu mica sui vagoni dei treni.

Domenica mattina alla stazione di Napoli arrivano circa 1200 tifosi alla ricerca di un treno per andare a Roma,

il treno ICP ( Intercity plus)520 per Torino e’ l’ultimo utile per andare alla stazione Termini di Roma in tempo per la partita.
Una settantina di tifosi e’ gia’ partita alle 10:24 col treno precedente, tutti col regolare biglietto, ma questi sono tanti e cosi’ comincia l’assalto al treno, comincia la guerriglia urbana.

I tifosi sono una forza inarrestabile, arrivano sul treno e fanno sloggiare quasi tutti i passeggeri, alcuni devono essere a Torino per riprendere a lavorare il lunedi’ successivo: ma chi li puo’ fermare?
“Signora e’ meglio che scenda”, queste sono le parole di un ultras ad una donna sul treno con i suoi 2 figli, lei obbedisce, meglio cosi’.
Qualcuno di TrenItalia ci prova a contrastare l’orda, ma viene subito convinto a desistere passare, anche il questore di Napoli e’ impotente e alle 11:30 firma un’ordinanza per lasciar partire il treno: l’impotenza dello Stato mischiata all’incapacita’ di reagire ad un evento imprevisto.

Alla fine il treno parte con 150 passeggeri in piu’, durante il tragitto i soliti vandalismi : 500.000 euro i danni stimati recati Treni Italia.
Tanto che il treno si ferma a Roma, non prosegue piu’ per Torino, i 4 gatti di passeggeri che erano rimasti su devono trasbordare su un altro treno e proseguire..

Possibile che per il calcio sia tutto lecito? Possibile che nessuno sia in grado di contrastare questa gente che sfoga le sue frustrazioni con la guerriglia urbana?

Annunci