dicembre 2008


logo50

senza-perdere-la-tenerezza-copertinaChe dire, mentre tutti si preparano al cenone. Che devo scrivere sul blog ?

Una ricorrenza, 50 anni fa, negli ultimi giorni del 1958, a Cuba la colonna di Ernesto Guevara si impadroniva di Santa Clara e apriva la strada verso l’Avana.

Nel bene e nel male il mito del Che si diffondeva in tutto il mondo. Cosa spinge un giovane medico di Argentino, di Rosario a diventare un leader della rivoluzione di Cuba ? La natura umana è davvero imprevedibile, il senso di ingiustizia e di avventura forse? Nei suoi viaggi in America Latina si era convinto che era necessario l’uso delle armi per sovvertire l’ordine delle cose.

Chi mi conosce mi ha regalato per il compleanno, quest’estate una delle sue biografie. Scritta da Paco Ignacio Taibo II, si intitola “Senza perdere la tenerezza”

Un libro davvero completo, con parecchi aneddoti e storie. Purtroppo il mito del Che ispiro’ parecchi atti di terrorismo, anche in Italia, ma qua entro in un campo minato, non ho le conoscienze nè la voglia di commentare questo argomento.

Se vi capita andate ogni tanto su http://www.granma.cu/ , ogni tanto fa bene sentire anche qualche nota “fuori dal coro”.

E per finire su youtube i Nomadi: Hasta siempre comandante

Ciao a tutti

Visto che per qualche giorno me ne vado, non resisto alla tentazione di augurare Buon Natale a tutti. Non volevo farlo perchè in linea di principio sono contrario a queste esternazioni , perchè vedo scambi di auguri per lo piu’ di circostanza, tra persone che poi non si frequentano piu’ , o peggio tra persone che poi si odiano.

Ma alla fine, il Natale arriva sempre, si fa sempre qualche regalo, e’ difficile esserne immuni, sopratutto per chi come me ha prole.

Poiche’ Peterrei si assenta per qualche giorno,  a tutti i miei pochi lettori , come manifestazione di affetto :

xmas

immagine1

 

Chi non lo utilizza? Ormai quasi nessuno. Ho notato che nelle persone che superano la quarantina ci sono tanti che si fanno paranoie nel mettere foto. I segni del tempo sono inesorabili e chi ha il coraggio di mettersi in mostra con un viso segnato dall’età?
Poi magari ti vede il compagno d’ufficio perche’ e’ amico degli amici degli amici!
Era meglio con le faccine deglil avatar delle solite chat…
Ciao a tutti

Da quando sei venuto al mondo sono gia’ passati 10 anni. Stai crescendo, allora eri 50 cm adesso 143, stai diventando un ometto.
I figli sono parte di Noi, solo chi e’ genitore lo puo’ provare. Quando ti vedo sono contento perché sei la cosa piu’ bella fatta da me e da tua mamma, alla quale voglio sempre bene, alla quale saro’ sempre legato dalla Tua esistenza.
Non ti ho dato una famiglia unita e di questo me ne faro’ sempre una colpa finche’ sarò al mondo.
Vorrei che tu vivessi al massimo, Vorrei che Tu non compia gli errori che ho commesso io, ma non posso prevedere come scorrera’ la Tua vita.

dscf0047b

Vorrei anche che tu legga quello che scrivo qua, magari tra qualche anno, se questo spazio non verra’ cancellato come si cancellano le scritte che imbrattano i muri.
Per ora cerco di rendere meno impervio il sentiero che dovrai percorrere, dopo averlo reso gia’ difficile.

La foto di questo mese di agosto può essere emblematica, cammini ma io sono dietro di Te.
Per adesso solo :auguri

 

 

 

Comunque non camminerai da solo…

E’ di oggi la notizia dal sito http://www.lastampa.it. E’ in procinto di partire la realizzazione di un nuovo aeroporto in Calabria.
aereo
Attualmente ci sono nella regione:
1) aeroporto Sanna a Crotone ( in perdita tenuto in piedi dalla regione stessa)
2) aeroporto dello Stretto a Reggio Calabria ( chiuso )
3) aeroporto a Lamezia Terme ( in funzione ed in attivo )

E non contenti se ne vuole costruire uno a Sibari…

Riporto dal sito:
“…Ha senso costruire un nuovo aeroporto a 110 chilometri di distanza da quello già boccheggiante di Crotone? Il sindaco di Cassano non ha dubbi: «È un’opera fondamentale per il nostro territorio».
«Certo che no, è una follia, una scelleratezza – si agita Emilio De Masi, vicepresidente della Provincia di Crotone, azionista dello scalo concorrente – più che di nuovi aeroporti qui avremmo bisogno di una strada decente».
In effetti, in auto da Sibari a Crotone occorrono due ore e mezzo attraversando sette paesi sulla famigerata statale 106, «la strada della morte». La linea ferroviaria che corre, si fa per dire, lungo il mar Ionio è a binario unico e non elettrificata.

«Di questo bisognerebbe occuparsi: a cosa e a chi realmente serve il quarto aeroporto in Calabria?»,
protesta Franco Falcone di Legambiente. Per non dire delle probabili mire della ‘ndrangheta,
che da queste parti gestisce tutto: appalti, mercato del lavoro, villaggi turistici….”

Aggiungo io
Dopo la figuraccia riportata a report sull’aeroporto di Albenga in liguria utilizzato in prevalenza da un noto
esponente del governo per recarsi a Roma adesso si ripete la stessa storia.

Buongiorno a tutti

Stasera alle ore 20:00 riprendo gli allenamenti di nuoto, dopo 2 mesi.
Vediamo poi, pero’ mi mancava il fluttuare nell’acqua, il nuoto ci tiene in forma, a quei pochi che mi leggono consiglio la pratica di questo sport.
111108_fly1

Non e’ vero che non si puo’ iniziare da adulti, si migliora sempre, ognuno ha i suoi limiti basta esserne consapevoli e cercare di miglioriarli.