logo50

senza-perdere-la-tenerezza-copertinaChe dire, mentre tutti si preparano al cenone. Che devo scrivere sul blog ?

Una ricorrenza, 50 anni fa, negli ultimi giorni del 1958, a Cuba la colonna di Ernesto Guevara si impadroniva di Santa Clara e apriva la strada verso l’Avana.

Nel bene e nel male il mito del Che si diffondeva in tutto il mondo. Cosa spinge un giovane medico di Argentino, di Rosario a diventare un leader della rivoluzione di Cuba ? La natura umana è davvero imprevedibile, il senso di ingiustizia e di avventura forse? Nei suoi viaggi in America Latina si era convinto che era necessario l’uso delle armi per sovvertire l’ordine delle cose.

Chi mi conosce mi ha regalato per il compleanno, quest’estate una delle sue biografie. Scritta da Paco Ignacio Taibo II, si intitola “Senza perdere la tenerezza”

Un libro davvero completo, con parecchi aneddoti e storie. Purtroppo il mito del Che ispiro’ parecchi atti di terrorismo, anche in Italia, ma qua entro in un campo minato, non ho le conoscienze nè la voglia di commentare questo argomento.

Se vi capita andate ogni tanto su http://www.granma.cu/ , ogni tanto fa bene sentire anche qualche nota “fuori dal coro”.

E per finire su youtube i Nomadi: Hasta siempre comandante

Ciao a tutti

Annunci