Ieri sera ho ripreso ad allenarmi dopo qualche settimana di stop forzato ( sic!!), la piscina era un pò affollata e così mi son messo in vasca assieme a tanti principianti. E’ stato divertente anche perchè dopo qualche settimana di inattività ero molto legato e cosi’ ho ripreso qualche esercizio del metodo totalimmersion .

Non che peterrei si ritenga un gran nuotatore, anzi ho tantissimo ancora da imparare e se finalmente questa sinusite mi passa spero di ritornare regolarmente in vasca.

Ma tornando a ieri , quello che mi ha colpito è il numero di persone che si facevano vasche solo a gambe con il classico movimento a stile libero ( flutter kick ), con la tavoletta: erano tantissimi! Probabilmente fare vasche con la tavoletta da un senso di fatica e di appagamento ma serve per chi sta ancora imparando ?
Ovviamente in piscina ognuno fa quello che vuole e se gli aggrada usare la tavola e sgambettare su e giu’ va benissimo ma se si vuole imparare a nuotare non serve a nulla.
Il nuoto è un sport completo, perchè limitarlo in questo modo?
Tante donne pensano che in questo modo, pur avendo una tecnica scarsissima riescono, con l’ausilio della tavola a sgambettare per un po’ e ridurre la cellulite…

Ma se imparassero a nuotare un po’ aumenterebbero la distanza percorsa con maggiori benefici.

Tanti al contrario hanno un assetto sbagliato in acqua, ovvero invece che tenere il corpo bilanciato stanno con testa e braccia troppo alti
e quindi le gambe gli vanno giu’. Prova ne è che con il pull buoy a gambe ferme si accorgono di essere più veloci.
Allora deducono: “se con il galleggiante in mezzo alle cosce vado meglio che a gambe libere è perchè mi manca la forza nelle gambe!!”
E giu’ a far vasche con la tavola…
L’unico momento in cui ci sarebbe da usare veramente i garretti ovvero nella spinta dal muro al contrario : pluff una spintarella loffia senza forza e senza impegno…
Altra contraddizione: con la tavola che sostiene la parte anteriore del corpo allora muovono tranquillamente le gambe mentre se proprio si volesse potenziarsi bisognerebbe spingere con decisione, poi quando nuotano senza tavola allora muovono le gambe in modo frenetico, le gambe consumano parecchia energia e cosi’ si percorrono pochissime vasche..

Guardate questo video, il tipo in questione ha un ottimo assetto e basta poco per “tener su” le gambe.

In realtà le gambe hanno spinta propulsiva principalmente a rana.
Quindi vale la pena di iscriversi ad un corso di nuoto…

ciao a tutti