Domenica avevo un pranzo “di rappresentanza coi parenti” quindi alla mattina ero a casa e verso le 10 che c’è di meglio di una nuotata?
Così da solo e tranquillo mi avvio in vasca senza avere uno schema di allenamento preciso, mi ricordavo che su goswim c’era un bell’allenamento “sunday morning practice” che poteva fare al caso mio, ma ero già in strada e non avevo proprio voglia di collegarmi su internet. Poi un lampo: avevo in borsa il tempo trainer!
Questo aggeggio è davvero eccezzionale, specialmente per chi si allena da solo.
Che bello, la piscina è poco popolata ed ho una corsia tutta mia!! Metto lì il TT vicino al blocco di partenza e mi ci tuffo!!
Cosi’ cerco di affrontare il mio difetto principale, ovvero quello della bassa frequenza di bracciata.
Dopo i soliti esercizi total immersion di riscaldamento ed un 4×100 misti comincio ad usare il Tempo trainer ( TT )
allora un 20 x 100 con la frequenza a scedere ogni 200 metri:
2×100 con 1 beep a 1.18
2×100 con 1 beep a 1.18
2×100 con 1 beep a 1.16

2×100 con 1 beep a 1.00

All’inizio molto confortevole quasi troppo, poi nuoto sciolto, poi via via sempre piu’ veloce fino a 1.00 sono bello tirato anche se sarebbero solo 60 bracciate al minuto.
C’e’ da dire che anche a 60 bracciate al minuto, ovvero 1 beep al secondo, mantengo le 19-20 bracciate per vasca da 25m, non male!!
Poi il defaticamento:
200 metri a 1.14 e 200 metri a 1.20 + 100 dorso.

Annunci