Anche nel mese di Gennaio sto tenendo duro ovvero nonostante le sciate del fine settimana riesco a
    mantenere i 3 allenamenti alla settimana:

  • Martedì
  • Giovedì
  • Nel fine settimana( Se vado a sciare il sabato vado a nuotare la domenica o viceversa)

A questo punto devo dire che sono in una fase difficile perchè il mio obiettivo è dichiarato piu’ volte:
ritmo da 1’30” su 100 metri da mantenere almeno per 400 metri.
Oltretutto le sciate del fine settimane mi condizionano un pò e spesso mi presento ad allenarmi un pò stanco.
Ma non è facile, ecco la situazione attuale:
Sui 50m ci riesco agevolmente ( giro abbastanza agevolmente sotto i 45″ )
Sui 75m già la situaizione cambia, i 67″.5 si raggiungono ma mi devo impegnare parecchio di più
Sui 100m devo aumentare di parecchio la frequenza di bracciata ( setto il TT a 0.98 ) , se riparto nei 2′ riesco a fare un paio di prove..Se recupero più di 45″ anche 3 o 4.

Sui 200m in allenamento non ho mai girato in 3′ , ho fatto su un paio di prove 3’07″/3’08”

    A questo punto le direttrici di marcia sono:

  1. Andare sul lungo e cercare con il tempo di migliorare la velocità
  2. Partire dal corto con la velocità giusta e cercare di portarla via via su distanze maggiori

Non sono alternative, nel senso che si puo’ fare una e l’altra, vorrei solo sapere quale delle 2 è la più utile,
secondo me la n°2 (però mi devo documentare un po’ sul forum

A breve pubblicherò le mie conclusioni.Buon fine settimana..

Annunci