Dopo qualche settimana,sto cercando di rimettermi a regime,ieri sera nuotando sciolto e
con una corsia libera stavo provando qualche vasca impoendomi le 16 bracciate.
Diciamo che ci sono arrivato fino ai 75m dopo ho cominciato a “battere in testa” ed ho deciso di passare a fare un po’ di misti.
La sincronia nel tuffo, ma anche nei nostri muscoli che si muovono in un tutt'uno
Comunque con la massima concentrazione, ho notato che ritardando un po’ la passata subacquea,
lasciando partire prima la gambata ( dalla stessa parte del braccio che sta per eseguire la “tirata”) riuscivo a mettermi un po’ prima in lato, sul fianco e subito andavo a guadagnare in scorrevolezza.

Questo “magic moment” mi ha permesso di sperimentare le 16 bracciate nella vasca da 25m, in questo lasso di tempo tenevo anche i piedi uniti: fantastico.

Il sincronismo che ne derivava era una bellissima sensazione, senza fatica i muscoli eseguono la rotazione laterale dalla gamba alla mano che sta andando in presa.