Overglider, riferito ai nuotatori vuol dire un nuotatore che ha una cadenza molto lenta, che indugia troppo nella fase di scivolamento andando così a perdere di velocità.
Parecchie persone che, come me seguono il metodo totalimmersion sono degli overglider.

    Questo per vari motivi che provo ad elencare:

  • Ricerca del minor numero di bracciate per vasca
  • Mente occupata a concentrarsi sui focal points quindi si riesce a farlo solo a basse frequenze ( Es cerco di tenere il collo rilassato, mano rilassata, rollio che parte dalle anche, avambraccio in recupero rilassato,…)
  • Nuotata tranquilla e non alla ricerca della prestazione

Al di là del fatto che, da nuotatore amatoriale, la prestazione conta fino ad un certo punto, con l’ultimo punto si va a toccare un tasto dolente: si fa davvero meno fatica quando si va a cadenza lenta?
Purtroppo la risposta è NO, non è affatto vero che meno frequenza vuol dire meno fatica, qua possiamo rendere l’idea paragonando un nuotatore ad un ciclista. Un ciclista fa meno fatica se pedala molto lentamente con un lungo rapporto? No ovvio.
Se io cerco di fare 4 vasche a stile libero imponendomi al massimo 70 bracciate ( 17colpi x 4 vasche + 2 di bonus) arrivo molto stanco, anche se da fuori a quelli che mi osservano sembra che io nuoti tranquillamente i 100 m in 1’35” e che se volessi impegnarmi un po’ di più potrei ragionevolmente guadagnare 15” /20” senza troppa fatica. Ma non è affatto vero!! Io arrivo stremato , come se avessi fatto i 100m a tutta velocità, o quasi.
Quindi il metodo Totalimmersion non va bene?
Il metodo in questione mi ha dato parecchio, mi ha fatto crescere come nuotatore, l’importante è non pensare di nuotare seguendo il metodo convinti di poter andare a far gare senza avere acquisito l’abilità necessaria. Mi spiego se nuoto sempre con cadenze “lente” , come nell’esempio sopra ovvero a 47 colpi al minuto e vado a fare una gara( sia in piscina che in acque libere) probabilmente andrò incontro ad una delusione perché mi troverò in affanno, dovrei abituarmi ad una cadenza più rapida anche se meno efficiente.
Questo perchè passo da una nuotata molto concentrata sugli aspetti tecnici di colpo ad una nuotata agonistica dove quelle che conta è andare veloci.
total immersion swim pic duo