Alla ricerca dell’assetto migliore per il futuro : il 70.3 fatto con la bdc classica da strada mi ha fatto capire che per queste distanze imparare ad andare con la bici da crono può essere utile.
La differenza principale sta nell’angolo , ecco nella foto che vale più di 1000 parole:

In giallo l'angolo che determina la posizione in sella

In giallo l’angolo che determina la posizione in sella


Più l’angolo è ampio più la posizione è avanzata, adatta per spingere rapporti lunghi a scapito della frequenza di pedalata ed a scapito del confort di marcia, adatta alle gare in pianura.
La mia Bianchi ha un angolo di 73,5 gradi, i telai da crono arrivano fino a 78° ( a 90° il tubo piantole del telaio è perpendicolare al terreno).
Se non possiamo o non vogliamo acquistare un telaio apposta allora io provo ad avanzare ed alzare un pelino la sella, vedremo come mi troverò nel prossimi giorni : solo la strada mi saprà dare indicazioni utili…

Annunci